Page 18 - upgrade
P. 18

COVER STORYabbiamo stabilito che il compenso più alto può essere al massimo 5,7 volte superiore rispetto a quello di uno sta- gista.Quale ruolo riveste dunque l’aspetto fi- nanziario, ovvero il profitto? Ovviamente è importante, ma i nostri 160 collaboratori devono ricevere an- che una retribuzione. Il guadagno non è il focus principale per noi.Può contare su numerosi collaboratori di alto livello. Come fa a tenerseli stret- ti?Cerchiamo di creare un ambiente che li renda felici. In quest’ottica, ci im- pegniamo a limitare le ore lavorative. I nostri collaboratori possono utiliz- zare la piscina, esplorare i dintorni in compagnia della guida alpina e degli ospiti, nonché concedersi un massag- gio a un prezzo ridotto. I ricavi ven- gono devoluti alla nostra fondazione, impegnata a favore della tutela e del- la promozione dei diritti dei bambini in tutto il mondo. Inoltre, mettiamo a disposizione del personale accoglienti appartamenti. Tutto ciò contribuisce al loro benessere. Persone ricche di ta- lento e motivazione devono sentirsi a proprio agio sul posto di lavoro e avere la possibilità di crescere, così come di realizzarsi.Essendo un Leading Hotel of the World, possiamo offrire anche al- tre posizioni ai nostri collaboratori. Da due anni, stiamo portando avanti un’interessante collaborazione con gli hotel Pellicano di Porto Ercole e La Posta Vecchia di Ladispoli, che ci con- sente di effettuare scambi all’interno del personale. Nessuno è obbligato a rimanere, tutti possono esplorare tranquillamente il mondo...Mi riferisco a corsi di formazione, che, però, non hanno sempre a che vedere con il lavoro. Ad esempio, materie qua- li psicologia ed educazione civica, che non vengono insegnate in una scuola alberghiera. Offriamo anche corsi di musica. Io stesso ne tengo uno sulla nascita della musica rock negli anni Settanta. Un collaboratore ha tutto il diritto di mettere in discussione la propria scelta professionale. Prendi me: magari sarebbe stato meglio se avessi fatto il musicista (ride)...Cosa succede quando un collaboratore esprime il desiderio di lasciare l’impre- sa?Di recente, ha inaugurato un hotel in Toscana. Come mai questa scelta?Ho cercato in modo mirato un hotel in Italia per il grande amore che nutro per questo paese. Non investirei mai in un albergo in Austria o in Germa- nia. Amo gli italiani e la loro cultura. Alla fine, abbiamo scelto di acquistarlo perché la location ci ha conquistato. Infatti, l’Hotel Posta Marcucci si trova nella Val d’Orcia, Patrimonio Mondiale UNESCO. Costruito nel 1956, proprio come La Perla, possiede un grande charme. Non si tratta di una struttura superlusso, ma di un normale, familia- re 3 stelle in una posizione meraviglio- sa, ricca di quiete.Quali sono i punti di forza dell’Hotel La Perla?Creiamo con consapevolezza un’at- mosfera di benessere, valorizzando le persone, perché fare qualcosa per gli altri è motivo di gioia. Questa è la nostra missione. A ciò si aggiungono la cura di ogni dettaglio e il mio pensie- ro radicale, anche se indubbiamente divide. Di certo non vengo amato per questo...Dove vede il turismo invernale tra vent’anni?Un terzo degli ski resort esistenti nell’arco alpino scomparirà. Sotto i 1.500 metri, il turismo sciistico andràincontro al fallimento. Un terzo delle aree turistiche dipenderà fortemente dalla situazione geopolitica e un ul- teriore terzo ne uscirà alla grande a livello economico.Potrebbe fare un esempio concreto?Inoltre, offriamo l’opportunità di sot- toscrivere contratti annuali. È impor- tante che i nostri collaboratori abbia- no una certa sicurezza per organizzare la propria vita, costruire una famiglia o accendere un mutuo per una casa.In quest’ultimo gruppo, troviamo an- che le Dolomiti, poiché sono montagne meravigliose, offrono collegamenti tra le piste e dispongono di sistemi di in- nevamento artificiale. A qualcuno può piacere, ad altri no.Parola chiave mobilità: come s’imma- gina l’arrivo di un ospite all’Hotel La Perla tra due decadi?Se non riusciremo a realizzare in tem- pi brevi un concetto di mobilità lungi-18 UPGRADE


































































































   16   17   18   19   20