Page 41 - upgrade
P. 41

a spendere il 130% in più rispetto a quello tradizionale.il futuro del settore è nelle mani dei millennialsUna delle omissioni frequenti che po- trebbero commettere gli albergatori è quella di concentrarsi prevalente- mente sui baby boomers (nati tra il 1945 e il 1964). Senza dubbio, que- sti ultimi, seguiti dalla generazione X (composta dagli individui nati tra il 1960 e il 1980), rappresentano oggi il target principale del settore wellness. Tuttavia, le stime prevedono che nei prossimi due anni i millennials, nati tra il 1980 e il 2000, avranno più po- tere d’acquisto rispetto ai loro genitori e nonni. I digital natives, infatti, hanno un approccio olistico e ritengono che le abitudini quotidiane influiscano di- rettamente sulla salute e sullo spirito. Per di più, sono maggiormente di- sposti a pagare il premium pricing per preservare la propria bellezza e vivere più a lungo (il 31% contro il 13% peri baby boomers). Di conseguenza, il cambio generazionale potrebbe diven- tare una vera sfida per gli alberghi ope- ranti nel settore del benessere poiché le esigenze della nuova generazione differiscono in maniera netta da quelle precedenti.ramento della qualità di vita, disporre di un centro Spa all’avanguardia ormai non è sufficiente. La concorrenza di- venta sempre più forte e attenta alle esigenze del cliente cosicché risulta in- dispensabile rimanere aggiornati sulle nuove tendenze del mercato e cercare di differenziare al massimo l’offerta per creare esperienze indimenticabi- li. Fra i trend più richiesti, la società SpaFinder nomina, ad esempio, le se- guenti attività: corsi di yoga rooftop, ashtanga yoga, yoga aereo, woga (wa- ter yoga), massaggi con pietre calde, aromaterapia e fitness con percorsi simili all’addestramento militare.Autor | AutoreHealth is a state of body. Wellness is a state of being.J. StanfordSecondo una ricerca condotta dalla società SpaFinder, nella scelta della vacanza wellness sono fondamentali l’alimentazione sana (87%), le espe- rienze a contatto con la natura (82%) nonché le soste nella Spa e i massag- gi (81%). Inoltre, tra i fattori decisivi, si potrebbero citare un’offerta eco- sostenibile da parte della struttura ri- cettiva (73%), l’allenamento cardiofit- ness (70%), i programmi per favorire un sonno migliore (54%) e i percorsi di meditazione (47%).Cosa cerca il turista wellness?Nonostante la finalità del turista well- ness sia quella di ottenere un miglio-Daria ZverevaCome conquistare i millennials?Junior Consultant daria@tt-consulting.comUPGRADE 41


































































































   39   40   41   42   43